pilates

CORSO DI PILATES


Il Pilates consiste nell’adottare delle posizioni e nell’effettuare dei movimenti in un ordine preciso. L’obiettivo è di far lavorare, alternativamente, tutte le fasce muscolari, a volte in combinazioni non abituali, insistendo soprattutto sulla parte bassa del busto (addominali e glutei).

Gli esercizi del Pilates sono ADATTI A TUTTI perché SONO IMPEGNATIVI MA DOLCI senza movimenti bruschi.

Il pilates E’ indicato per
– coloro che non fanno sport come a coloro che ne fanno in modo intensivo,
Alle persone stressate, stanche o poco elastiche, alle donne incinte o subito dopo il parto, alle persone anziane, ai feriti in convalescenza e a
A tutti coloro che vogliono rimanere in forma senza farsi male.
In certi casi (donne incinte, persone fragili), però, è indispensabile che l’esercizio venga fatto sotto controllo medico.

IL metodo Pilates è una tecnica globale che aspira a “sviluppare il corpo in modo armonioso, correggere le posizioni sbagliate, e stimolare lo spirito
Tutti gli esercizi (più di 600 in tutto) rispettano I 10 punti chiave:

PRENDERECOSCIENZA :Un esercizio deve essere effettuato con consapevolezza attenzione,dunque quando si compie un movimento si deve essere presenti con corpo e mente.

RAGGIUNGERE L’EQUILIBRIO IL PROGRAMMA DI ALLENAMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO IN MODO PROPORZIONALE OVVERO DEVONO PARTECIPARE TUTTI I MUSCOLI E LE OSSA FINO A RAGGIUNGERE UN EQUILIBRIO DI MENTE CORPO E SPIRITO

RESPIRARE CORRETTAMENTE

CONCENTRARSI PROFONDA CONCENTRAZIONE NELLA RESPIRAZIONE E NEI MOVIMENTI

TROVARE IL PROPRIO CENTRO PER LE DONNE PRIMO E SECONDO ANELLO SACRALE CENTRO ZONA PELVICA. PER GLI UOMINI CENTRO DEL CORPO IN CORRISPONDENZA DELL,OMBELLICO

ACQUISIRE IL CONTROLLO OTTENERE IL CONTROLLO DEI PROPRI MOVIMENTI

ESSERE EFFICIENTI L’EFFICIENZA DEI MOVIMENTI DEVE ESSERE COME UN RAGGIO LASER MIRATO E DIRETTO

FLUIDITA’ IL FLUSSO SI PUO’ DEFINIRE COME LO SCORRIMENTO LIBERO E LA TRASFORMAZIONE DELL’ENERGIA IN MOVIMENTO

ARMONIA VUOL DIRE TERMINARE LA SEDUTA DI ALLENAMENTO E SENTIRSI BENE

correttiva

GINNASTICA CORRETTIVA


La ginnastica correttiva e’ indicata per i bambini e i ragazzi in fase di crescita la cui formazione ossea non e’ ancora definitiva e quindi ancora modificabile attraverso l’esercizio fisico . Le malattie che spesso possono colpire i bambini sono quelle delle scoliosi.

SCOLIOSI – ATTEGGIAMENTO SCOLIOTICO

Innanzitutto bisogna fare una distinzione netta tra scoliosi intesa come dismorfismo o deviazione permanente della colonna vertebrale,che si può rilevare da un esame diagnostico radiografico e scoliosi posturale detta anche paramorfismo che è semplicemente un atteggiamento viziato,che pur determinando una deviazione laterale della colonna,non comporta alcuna deformazione permanente. Vi sono diversi motivi che possono determinare la scoliosi posturale quali:

dismetria degli arti inferiori

lussazione dell’anca

difetti muscolatura del tronco

ipercifosi detta anche “dorso curvo” cioè un’accentuazione della normale curvatura della colonna a livello del torace dovuta ad una postura scorretta che può essere corretta durante la crescita.

Le scoliosi iniziano a manifestarsi tra gli 8/10 anni quindi prima della pubertà,se i segni della scoliosi vengono scoperti prima della pubertà ci sono più possibilità di intervenire sulla malattia,di qui l’importanza della prevenzione che si basa sulla semplice osservazione del soggetto.A seconda della gravità del processo scoliotico in corso s’interviene con terapie diverse. Nell’età infantile-adolescenziale per le scoliosi che superano i 30 gradi di Cobb e non sono evolutive si consiglia la terapia ortopedica con lo scopo di bloccare la progressione della curva si ricorre praticamente a corsetti e busti . In casi di scoliosi lievi si ricorre all’esercizio fisico con lo scopo di far riconoscere al soggetto la deviazione scoliotica di cui soffre,insegnargli il movimento utile per correggerla e abituarlo a mantenere nel tempo la posizione corretta.

ginnastica-overblog

GINNASTICA DOLCE


La ginnastica ”dolce” è un tipo di attività che mira al risveglio muscolare e articolare dell’individuo.

Viene di solito associata agli anziani, anche se non è proprio così. Infatti è adatta a tutti coloro che decidono di migliorare le proprie condizioni fisiche e che svolgono nel quotidiano una vita sedentaria. E’ consigliata per prevenire molte problematiche dell’avanzare dell’eta’. Tutti gli anziani, con un programma di allenamento adatto e ben definito, possono dunque migliorare oltre le condizioni fisiche anche quelle psicologiche. Gli esercizi devono essere eseguiti nel rispetto di fondamentali regole per la salute dell’anziano e vanno eseguiti assecondandolo nelle sue richieste rispettando la soglia del dolore.

L’attività fisica, se eseguita in gruppo, non può che avere un ulteriore beneficio nella socialità che l’individuo recupera grazie al rapporto con gli altri. Attraverso il movimento l’anziano entra in contatto con persone diverse in un momento di vita in cui il rischio di solitudine può diventare un problema molto grande.

Continuando ad utilizzare il sito , l'utente accetta l'uso di cookie. ulteriori info

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito

chiudi